Grazie alla denuncia di una vittima, un commerciante, che i carabinieri di Cercola, coordinati dalla Procura di Nola, sono riusciti a scoprire un giro di prestiti con tassi usurai che oscillavano tra il 20 e il 120% all’anno. I militari hanno arrestato oggi quattro persone – A.V., 57 anni, C.G., 50 anni, S.C., 40 anni e C.P., 44 anni. Da stamattina sono chiusi nelle carceri di Poggioreale, Secondigliano e Larino. Le indagini sono partite nell’ottobre 2019, dopo la denuncia del commerciante, titolare di un negozio esercizio a Pollena Trocchia. A causa delle difficolta’ economiche in cui versava si e’ rivolto agli usurai.

Le intimidazioni

Le difficolta’ nel reperire il denaro e ad assolvere alle obbligazioni contratte (il tasso di interesse praticato oscillava tra il 20 ed il 120% annuo) resero estremamente precaria la posizione debitoria della vittima costretta anche a subire le azioni intimidatorie degli aguzzini. Le sue dichiarazioni hanno trovato pieno riscontro nell’attivita’ investigativa dei militari che ha consentito di recuperare prove documentali degli episodi. Anche un collaboratore di giustizia, co-indagato con gli arrestati, ha confermato le circostanze rese note dalla vittima.