Si tratta della più giovane vittima del Covid-19 in provincia di Frosinone, nel Lazio, e piange anche la Campania. Emilio Colino, 38 anni residente ad Esperia, in Ciociaria, si è dovuto arrendere dinanzi alla potenza del virus. Sposato e padre di due bimbi, Emilio lavorava nel settore della sorveglianza all’interno dello stabilimento Fca di Piedimonte, ma era originario del Casertano. Allegro, gioviale, generoso e legato alla famiglia, aveva manifestato i sintomi del Coronavirus agli inizi del mese di dicembre.

L’ultima speranza si è spenta al Gemelli di Roma

Una lotta strenua la sua che ha combattuto in un letto del policlinico ‘Agostino Gemelli’ dove era stato trasferito con l’aggravarsi delle condizioni. Il decesso è avvenuto questa mattina. Il suo cuore ha cessato di battere facendo sprofondare nella disperazione più nera i familiari. Esperia lo piange ed il sindaco Giuseppe Villani lo ricorda come ‘un giovane legato al paese che non si risparmiava per mettere in atto eventi ed iniziative. Generoso ed umano era la simpatia fatta persona’.