Ricoverati in prognosi riservata padre e figlio che nel giorno dell’Epifania, poco prima dell’orario di pranzo, hanno avuto un incidente al viale Kennedy. Alla guida dell’auto che avrebbe provocato il tutto un sessantenne, e seduto al suo fianco, sul seggiolino passeggero, il figlio ventunenne. La dinamica è ancora al vaglio degli uomini della squadra del capitano Antonio Muriano che dirige l’Antinfortunistica della polizia municipale. Anche se dai primi rilievi e dalle testimonianze appare abbastanza chiara. Un’unica cosa è ancora da chiarire, ma si aspetta che i feriti siano in grado di parlare, è se alla guida della Fiat vi fosse il sessantenne o il ragazzo.

La dinamica

Padre e figlio viaggiavano a bordo di una Fiat 500 in direzione Bagnoli, stavano tornando a
casa, quando nell’effettuare un sorpasso la 500 ha prima urtato una Seat che si accingeva a superare poi, probabilmente per il contraccolpo, è finita nella corsia opposta scontrandosi frontalmente con una Opel Astra, che sopraggiungeva in quel momento e alla cui guida c’era un uomo di 34 anni. L’impatto è stato violentissimo tanto da richiedere l’intervento dei vigili del fuoco per estrare padre e figlio dalla vettura.

Le condizioni

Il papà è ricoverato all’ospedale San Paolo dove è finito in sala operatoria per un intervento chirurgico urgente per l’asportazione della milza. Adesso è in prognosi riservata. Il figlio è invece al Cardarelli: anche lui è in prognosi riservata, ma le sue condizioni sono stabili e i medici non sono preoccupati per una eventuale ripresa.