UDINE – E’ proprio cosi’. Bakayoko salva tutti perche’, se non fosse stato per lui, il Napoli ad oggi avrebbe incassato un ulteriore risultato negativo che, peggio di cosi’ si non si puo’. L’incubo peggiore si e’ vissuto contro lo Spezia in casa ma oggi era fondamentale vincere e, per fortuna nonostante una prestazione assai discutibile, la squadra torna in patria con i tre punti.

— LE PAGELLE DEL NAPOLI —

MERET 6,5 – Avrebbe meritato anche mezzo voto in piu’ se solo non avesse accompagnato l’erroraccio di Rrahmani al gol del pareggio di Lasagna. Attivo su Lasagna in altra occasione ed interviene per ben due volte su Larsen.

DI LORENZO 6 – Prestazione sufficiente per il laterale difensivo. Nel secondo tempo si trova obbligato ad agire da difensore centrale snaturandosi.

MANOLAS S.V. – Esce subito dal gioco per problemi muscolari. ( Entra MAKSIMOVIC 5 al 12′ in sostituzione e la coppia con Rrahmani non è per nulla avvincente ).

RRAHMANI 3,5 – Brutto esordio per il calciatore kosovaro che commette un errore gravissimo, regalando praticamente il pareggio all’Udinese, con Lasagna che la butta dentro a porta vuota, ulteriormente poco accettabile (dal 46′ MARIO RUI 5 – Prestazione inconcludente ed insufficiente. Non e’ per nulla di aiuto).

HYSAJ 5 – Come Rui, prestazione da rivedere. Rientra dopo qualche giornata di stop e non aiuta i compagni, soprattutto perchè ha Larsen che gli da filo da torcere.

FABIAN RUIZ 4,5 – Vero e’ che il mister si ostina a farlo giocare fuori ruolo ma la sua prestazione e’ incommentabile (dal 68′ ELMAS 5 – Avrebbe potuto dar maggiormente lustro a questa partita ed alla sostituzione su Ruiz ma insufficienza anche per lui. Si adegua alla prestazione del predecessore).

BAKAYOKO 6 – Si e’ regalato la sufficienza solo per la rete fatta e per aver salvato la partita.

LOZANO 6,5 – Si guadagna il calcio di rigore che apre la partita, portando il Napoli al momentaneo vantaggio. La sua voglia di fare cresce in maniera smisurata tanto da mettere in evidenza le sue qualita’ anche perche’, con le prestazioni della squadra attuale, non risulta tanto difficile essere il migliore.

ZIELINSKI 6 – Partenza un po’ opaca e nessuno a centrocampo gli da una mano. Impossibile non confermare che e’ un calcatore discontinuo. Ha un potenziale enorme ma dev’essere in giornata altrimenti le sue prestazioni sempre sufficienti (dal 92′ DEMME S.V.).

INSIGNE 6 – Segna il goal del pareggio e, successivamente, ci prova ancora ma senza risultati. Almeno e’ propositivo.

PETAGNA 5 – Dovrebbe trascinare la squadra tutta in avanti ma niente. Non fa molto lì davanti (dal 68′ LLORENTE 5,5 – Sicuramente meglio di Petagna che con qualche guizzo cerca di farsi vedere ma i difensori dell’udinese lo mettono in serissima difficolta’).

All.Gennaro Gattuso 5 – Ostinarsi a scegliere quel centrocampo, con Ruiz che non da nessuna garanzia in coppia con Bakayoko, creando una voragine inarginabile e’, probabilmente, da cocciuti o visionari. Brutta sconfitta contro lo Spezia che lascera’ ancora per molto l’amaro in bocca. Prestazione, quella di oggi, ugualmente insufficiente nel complesso e che non ispira fiducia.

Fonte foto: IlMattino