Una violenta aggressione, conclusasi con la rapina del suo scooter, è avvenuta nei giorni scorsi in calata Capodichino. Un gruppo di almeno 6 giovani ha bloccato, pestato e rapinato un 50enne che dall’abbigliamento e dallo zaino a tracolla sembrava essere un rider. Il fattorino addetto alla consegna di cibo a domicilio ha poi continuato il suo lavoro in auto. Le forze dell’ordine stanno indagando sull’episodio, reso pubblico da un video amatoriale postato poi in rete.

La solidarietà

Subito dopo che il video è diventato pubblico è partita una raccolta fondi per ricomprare il mezzo al 50enne, di nome Gianni, rimasto disoccupato e che si è reinventato rider. I soldi sono subito stati raccolti e tra i benefattori c’è anche il difensore Fares della Lazio. Una rapina che ha tuttavia nauseato Napoli e non soltanto.