«Da lunedì tornano gli studenti delle superiori in presenza, sarà una prova importante per tutti. Dagli istituti scolastici ai mezzi di trasporto ma il mio timore è che la mancanza di controlli alle stazioni, alle fermate dei bus e fuori alle scuole possa provocare inevitabilmente assembramenti. Eav ha scritto una lettera ai Comuni chiedendo collaborazione. Ma i Comuni stanno facendo i salti mortali da un anno, a corto di personale e senza i mezzi. Qualcuno dovrebbe accorgersene e aiutarli, prima di caricarli di ulteriori responsabilità». A dichiararlo è Nello Donnarumma, sindaco di Palma Campania, che interviene sulla riapertura delle scuole in presenza dal primo febbraio.

La questione trasporti

Secondo Donnarumma: «Il vero problema delle scuole, ovviamente, è che il contagio viene da fuori, soprattutto dai mezzi di trasporto affollati, che da lunedì, per esempio, a Palma Campania torneranno a portare studenti provenienti dai territori vicini: apprezziamo che Eav abbia aumentato le corse, ma ci saremmo aspettati un piano di controlli ben strutturato e organizzato da parte della Regione e della Città Metropolitana. Invece tutto è ancora una volta demandato ai Comuni, ai pochi mezzi e uomini che ogni ente ha, ai volontari».