La polizia stradale ha evitato la tragedia. Infatti, senza l’intervento degli agenti sarebbe finita malissimo. Un’infermiere di 47 anni in servizio in un ospedale a Napoli ha percorso dieci chilometri contromano sull’A30. Entrata a Nola ha avuto il tempo di superare lo svincolo di Palma Campania e arrivare fino a Sarno, tutto sulla corsia per Caserta ma viaggiando in direzione Salerno. L’allarme lanciato da alcuni automobilisti ha allertato gli agenti del Distaccamento di Nola, immediatamente entrati in azione. Nel tempo di 5 minuti hanno raggiunto il veicolo, riuscendo a farlo arrestare.

La “colpa” del navigatore

Poi la scoperta: a bordo nessun conducente in stato confusionale o sotto l’effetto di sostanze. Ma un’infermiera che si stava recando presso l’ospedale in cui lavora. La donna, come riportato da Il Mattino online, ha riferito ai poliziotti di avere seguito le istruzioni del navigatore. Chiaramente è arrivato subito il ritiro della patente, in attesa di altri eventuali provvedimenti.