Erano nascosti nei due container di una nave proveniente dalla Turchia i 26 clandestini scoperti all’alba di oggi nel porto di Salerno. Gli agenti della Polizia di Frontiera Marittima, diretti dal vice questore aggiunto Giuliana Postiglione, li hanno sorpresi mentre stavano provando ad uscire dal cassone. Qui probabilmente, sono rimasti chiusi per oltre tre giorni.

La partenza lunedì sera

La nave portacontainer, infatti, era partita dal porto di Aliaga lunedì sera ed è arrivata a destinazione nella mattinata di ieri. Fortunatamente le loro condizioni di salute sono buone. Dei 26 clandestini, 20 sono maggiorenni (8 uomini e 12 donne) e 6 minorenni (una ragazza e 5 ragazzi). Per i primi saranno attivate le procedure di respingimento a bordo dello stesso vettore, mentre i 6 minori non accompagnati saranno affidati ai servizi sociali del Comune di Salerno. Il comandante della nave sarà multato e denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Gli agenti, in collaborazione con i militari della Capitaneria di Porto di Salerno, stanno completando le procedure di identificazione dei clandestini che saranno anche sottoposti a tampone come previsto dalle normative anti-Covid.