Gli agenti della Sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Napoli, hanno dato esecuzione ad un decreto di confisca di beni. Misura giunta in seguito ad una articolata attività d’indagine tesa all’aggressione dei patrimoni illecitamente acquisiti. L’emissione è del Tribunale di Napoli – Sezione Misure di Prevenzione,  nei confronti di Francesco Imparato, 65enne stabiese.

Il profilo

L’uomo è ritenuto socialmente pericoloso in quanto dal 2002 al 2006 ha fatto parte, con ruoli apicali, di un’associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti operante nel territorio di Castellammare di Stabia. Per tali reati, ha riportato una condanna definitiva a 10 anni e 8 mesi di reclusione, dunque già scontata. Il decreto di confisca ha ad oggetto tre appartamenti siti in via Privati a Castellammare di Stabia. Tutto per un valore complessivo di circa 400mila euro, acquistati con denaro di provenienza illecita.