Al telefono si è finto impiegato della banca di cui un 44enne di Parma è correntista, dunque riuscendo a catturare fiducia. Fornite tutte le informazioni necessarie, è riuscito infatti a farsi accreditare, via bonifico, la somma di 19.000 euro. Protagonista della vicenda un 48enne denunciato dai carabinieri parmigiani della stazione di Oltretorrente, alla Procura della Repubblica di Napoli con l’accusa di truffa.

La frode al telefono

L’uomo, collegato telefonicamente, ha raggirato il 44enne emiliano convincendolo di stare parlando con un dipendente dell’istituto di credito di cui è correntista e lo ha invitato ad seguire alcune sue indicazioni, risultando convincente al punto da riuscire a farsi inviare un bonifico e a impossessarsi della cospicua somma. Gli uomini dell’Arma, investiti del caso, sono riusciti a risalire al 48enne e a denunciarlo.