Il ministro Enzo Amendola in visita al Palazzo Mediceo con il presidente del Parco del Vesuvio, Agostino Casillo. Il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, non è invitato e scoppia la bagarre sui social. Ecco consa ha scritto il primo cittadino: «Quasi per caso, ho saputo che un ministro di questo sgangherato Governo è venuto in visita a Ottaviano, presso la sede del Parco nazionale del Vesuvio. Il presidente dell’Ente Parco ha ritenuto di non avvisare nessuno: né il direttivo, né il sottoscritto, sindaco di una città che ospita gli uffici del Parco. Un incontro per pochi intimi, insomma, il cui contenuto a questo punto mi interessa poco. Mi interessa, invece, sottolineare la mancanza di cortesia, di sensibilità istituzionale e di correttezza dell’inquilino di Palazzo Mediceo. Spesso e volentieri dimentica di essere ospite degli ottavianesi e si comporta da padrone di casa, per di più sgarbato».

“Mancanza di rispetto”

E ancora: «Palazzo Mediceo non è roba sua, se voleva fare due chiacchiere col ministro poteva portarselo a casa. Ripeto: non doveva avvisare me per un fatto personale, doveva avvisare il sindaco di Ottaviano, il primo cittadino di una comunità che merita rispetto e considerazione da tutti, in primis dai ministri. Scriverò a De Luca e al ministro Costa, che hanno nominato il presidente del Parco Vesuvio. Perché è bene sapere che nessuno lo ha eletto), per evidenziare tale scorrettezza e per chiedere più rispetto per Ottaviano».