Un vero e proprio cimitero di auto rubate quello scoperto dai carabinieri della stazione di Somma Vesuviana la notte scorsa. In un’area di circa 500 metri quadrati in via Marigliano i militari hanno rinvenuto 11 tra veicoli e carcasse di autovetture, molte delle quali già smontate e sezionate per ricavare pezzi di ricambio. In gran parte delle auto installate ancora le targhe o i contrassegni del telaio. E grazie a queste è stato possibile scoprire che fossero provento di furti commessi in svariate località della provincia di Napoli.

Il maxi-sequestro

Tutta l’area è stata sequestrata e così anche le auto: alcune sono già state restituite ai legittimi proprietari. Continuano le indagini per risalire ai promotori delle attività illecite. Caccia aperta, dunque, per trovare chi commissionava i furti e chi smontasse e rivendesse le parte.