Doppio tampone antigenico a tutti gli invitati del ricevimento, il primo effettuato tra le 48 e le 96 ore antecedenti all’evento. Il secondo la sera prima della cerimonia. Chi risulta negativo partecipa senza indossare la mascherina. Questa la proposta dell’imprenditore Luigi Auletta – appena nominato coordinatore regionale wedding Confesercenti – a nome di tutto il comparto, per far ripartire tutte le cerimonie e gli eventi. Proposta  contenuta in un protocollo inviato al Premier Giuseppe Conte. E per conoscenza ai Ministri Speranza, Patuanelli, Boccia e Di Maio, e al Presidente della Regione Campania De Luca. Ricalca le procedure utilizzate per lo svolgimento delle attività sportive professionistiche.

Niente ristori ma lavoro

«Non chiediamo ristori per tirare avanti mesi e restare fermi, ma una data e un discorso serio da parte del Governo per ripartire. La nostra idea è lavorare con un progetto sicuro e concreto. Adesso bisogna pensare al nostro futuro, basta con le chiacchiere servono idee urgenti» così Auletta, presidente della maison Impero Couture.

Il protocollo

Procedure di triage per l’accesso alla struttura, monitoraggio e studio delle attività degli invitati, personale formato, al fine di consentire di partecipare alla cerimonia senza l’utilizzo della mascherina durante il banchetto. Queste le linee guida del protocollo di 23 pagine elaborato dall’ingegnere Giuseppe Del Prete, esperto in Prevenzione e Protezione dei luoghi di lavoro in ambito sanitario.