Il lockdown non ferma lo smog in Campania. È quanto emerge da Mal’aria, rapporto di Legambiente sui dati rielaborati dell’Arpac. Sono 12 le città campane che registrano il superamento della soglia limite per le polveri sottili Pm10: un peggioramento rispetto al 2019 quando furono nove.

LE CITTÀ “FUORILEGGE”

Maglia nera è per San Vitaliano con il record di 107 sforamenti, uno ogni tre giorni; segue Volla con 101 giorni e Avellino con 78. Subito dopo Acerra con 73, Pomigliano D’Arco, Aversa e Nocera Inferiore dove i giorni di superamento sono stati 67. Per quanto riguarda le città capoluogo, Avellino registra 78 sforamenti, Napoli 55 e Benevento 41. Oltre i limiti anche Marcianise (52), Casoria (48) e Teverola (38 giorni).