“Ho chiesto di inserire nell’ordinanza, che sara’ pubblicata entro domattina, la possibilita’ di richiedere la didattica a distanza. Una concessione per gli studenti fragili o che hanno un convivente fragile in famiglia”. Lo ha detto l’assessora all’Istruzione della Regione Campania Lucia Fortini in una diretta Facebook. L’assessora ha ribadito che la scuola riprendera’ il 7 gennaio “con la didattica a presenza per tutti gli ordini e gradi”.

A scuola in presenza

Si riparte con l’attivita’ in presenza “in modo molto graduale. Le difficolta’ non sono solo regionali, ma nazionali. Per questo – ha spiegato Fortini – abbiamo immaginato un ritorno in presenza con una maggiore dilazione del tempo”. Dopo un confronto con gli assessori delle altre Regioni “ho capito che la tendenza – ha aggiunto – e’ il non ritorno in presenza per le secondarie secondo grado. Molte Regioni seguiranno la posizione della nostra regione”.

Covid più aggressivo

“Il virus – ha proseguito Fortini – e’ molto piu’ aggressivo, bisogna essere particolarmente attenti rispetto alle decisioni sul ritorno in presenza, agendo con il monitoraggio dei dati nell’attesa di conoscere quale sara’ la decisione del governo. Stiamo aspettando di capire quale sara’ l’orientamento del governo. Le misure saranno piu’ rigide rispetto alle dichiarazioni iniziali”. “Sicuramente prima del 25 gennaio non riprenderanno le lezioni in presenza per le secondarie di primo e secondo grado” soprattutto alla luce “dell’avvio delle vaccinazioni al personale scolastico docente e non docente che – ha annunciato – iniziera’ a brevissimo”