Oggi incontriamo Solange Hutter , l’ex Dirigente scolastico del più importante istituto scolastico della Costiera, il Marini Gioia. Autrice del libro” Dal Fango estraggo l’oro”, la dottoressa ci parla del suo nuovo libro e della sua esperienza nel mondo della cultura . Ecco l’intervista che la Hutter ci ha concesso durante il tour di promozione del suo libro.

 

Ci racconti della sua esperienza nel mondo della scuola , che disciplina insegnava prima di diventare Dirigente?

Sono entrata nel mondo della scuola  23 anni fa, nel 1997, dopo aver fatto tanti anni di teatro a livello professionale, sia con Luca de Filippo che con Lina Wertmuller ,insomma mi sono trovata un po’ per caso nella scuola dopo aver vinto il concorso come docente di inglese nella scuola primaria, in quanto i miei studi erano dedicati soprattutto alla filosofia,alla psicologia, alle neuroscienze e soprattutto alla fisica quantistica. Una volta nella scuola però ho capito subito che la mia vocazione era quella di diventare Dirigente.

Ecco appunto, ci parli della sua esperienza da dirigente dirigente quanti anni è durata?

 

Come ho detto prima ho insegnato solo i 5 anni necessari per poter poi accedere al profilo dirigenziale attraverso il concorso che poi ho vinto nel 2004. Dal 2007 sono diventata Dirigente fino al 2020 presso il complesso scolastico più importante della Costiera, il Marini Gioia, che riunisce liceo classico, liceo scientifico, liceo linguistico e istituto tecnico per il turismo. Negli anni della mia Dirigenza l’istituto ha avuto un grosso incremento di alunni ed una lunga serie di progetti scolastici ed Extra.

Perché ha deciso di lasciare un incarico così importante e a cui ha dedicato tanti anni?

Le motivazioni che mi hanno spinta a lasciare l’incarico sono essenzialmente dovute al fatto che, a mio avviso, il distanziamento Sociale fosse incompatibile non solo con la natura umana ma proprio con la scuola in quanto riguarda il corretto sviluppo della personalità degli studenti. Queste misure inibitorie hanno rappresentato per me un pericolo per la mia comunità scolastica , tanto è che ho deciso di inviare una lettera a tutti i giornali , riuscendo dopo uno scetticismo iniziale a raccogliere diverse adesioni in giro per l’Italia. L’intervista con il Canale Youtube Byo Blu, il mio sciopero della fame a Roma e una serie infinita di convegni e conferenze mi hanno dato visibilità a livello nazionale. A settembre sono stata invitata a parlare alla Camera e quindi da lì poi c’è stato un ritorno mediatico molto forte e ciò mi ha poi portato alla decisione di rassegnare le mie dimissioni per i sopravvenuti impegni e per il mio totale disaccordo con le attuali politiche di governo.

Quali sono i suoi progetti futuri al servizio della comunità educante? Ci parli brevemente del suo nuovo libro “Dal fango estraggo l’oro”.

Sto scrivendo una mia idea di scuola in collaborazione con diversi comitati ed in particolare con il Comicost che è il comitato per le libertà costituzionali ed ho avuto l’onore di essere contattata da Mauro Scardovelli, Professore e Psicoterapeuta tra i più affermati d’Europa, che ha voluto scrivere la prefazione del mio ultimo Libro “Dal fango estraggo l’oro” edito da Il leone verde . Il libro contiene anche il testo del Discorso alla Camera nonchè quello pronunciato alla Marcia della Liberazione. Presenterò il libro in tutta Italia, partendo da Roma, passando poi per Genova, Milano, Bergamo e Lissone in provincia di Monza Brianza.