Non c’è cura migliore della solidarietà! “Dopo il verbo amare… il verbo donare… è il più bello del mondo! Lo sanno bene i titolari di Orchidea, il megastore di bomboniere e confetti di San Giuseppe Vesuviano che, nonostante il loro settore sia stato gravemente penalizzato da questa pandemia, li abbiamo visti partecipi di tante manifestazioni di solidarietà:

li abbiamo visti all’ospedale Cotugno a premiare tutti i medici ed il personale sanitario con i loro prodotti ed anche con un cuore grande in ceramica, (creato appositamente dai suoi artigiani), simbolo della grande umanità e professionalità che li ha distinti in tutto il mondo, alleviando i dolori di tantissimi pazienti e delle loro famiglie;

li abbiamo visti persino al Santobono, premiare anche i medici ma soprattutto i piccoli pazienti con confetti, gadget e con oltre 700 vestitini griffati.

E adesso li abbiamo visti consegnare al direttore generale degli ospedali dei Colli Aminei Monaldi – C.T.O. – Cotugno, il dottor Maurizio Di Mauro, un assegno simbolico di quanto hanno potuto raccogliere tramite le vendite dei loro prodotti: bomboniere e confetti

Erano presenti oltre al direttore generale, i titolari di Orchidea, il direttore sanitario aziendale Pasquale Di Girolamo Faraone ed il direttore di anestesia e rianimazione il dottor Antonio Corcione.

La manifestazione della consegna è stata ripresa da varie tv locali e divulgata da varie radio regionali. D’accordo con il pensiero dei titolari di Orchidea, che eventi di beneficenza non dovrebbero essere sbandierati ai sette venti. Ma lo si fa perché siano da sprone a tanti imprenditori locali… perchè si sa “che ciò che facciamo non è che una goccia ma se anche questa non ci fosse, all’oceano mancherebbe”!