Esplosione all’alba nel parcheggio dell’Ospedale del Mare di Ponticelli, nella periferia est di Napoli. Il Covid Residence è evacuato. Nel parcheggio interno della struttura s’è aperta una maxi voragine di 50 metri per 50, profonda almeno 20 metri, in cui sono finite almeno tre automobili. Non ci sarebbero vittime o feriti. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri. Secondo i primi accertamenti, l’esplosione sarebbe provocata dallo scoppio della tubatura sotterranea dell’ossigeno sanitario. In tutta la struttura è interrotta l’alimentazione elettrica dalla cabina principale ma il presidio è alimentato dai gruppi elettrogeni. Garantita dunque la piena operatività dell’ospedale e la piena efficienza dell’attività assistenziale.

Niente acqua e corrente al Covid Center

L’Asl Napoli 1 Centro provvederà a chiudere temporaneamente il Covid Residence per l’impossibilità di garantire acqua calda e energia elettrica. «Ma vorrei tranquillizzare tutti – rassicura il direttore generale dell’azienda sanitaria locale Ciro Verdoliva – l’ospedale è perfettamente funzionante. Con molta probabilità dovremmo chiudere il Covid Residence per la messa in sicurezza della struttura, priva di corrente e acqua calda. I sei ospiti presenti verranno evacuati, ma non ci faremo sicuramente fermare da una voragine».