Un ragazzo di 15 anni è morto ieri sera a Grumo Appula (Bari) precipitando, non si sa se per un incidente o volutamente, da un ex pastificio abbandonato in fiamme alla periferia della cittadina del Barese. Stando a quanto si apprende, il 15enne è stato trovato a terra vicino ad una torre della struttura alta circa 50 metri. All’ultimo piano erano stati accesi dei cartoni che hanno preso fuoco.

I soccorsi

I soccorsi sono intervenuti perché era stato segnalato l’incendio. Una volta entrati nella struttura, alla base della torre, hanno trovato il corpo del ragazzo. I vigili del fuoco hanno spento il rogo divampato all’ultimo piano, dove sono stati rinvenuti alcuni oggetti personali del giovane. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Modugno con la Sezione Investigazioni Scientifiche del comando provinciale di Bari, coordinati dal pm di turno Marcello Barbanente. Sul posto anche il medico legale Antonio Di Donno.

Tra le prime ipotesi al vaglio c’è quella del suicidio, ma non si esclude possa essersi trattato di un tragico incidente. Al momento non sembrano esserci responsabilità di terze persone.