Dopo il boom di contagi registrato il 7 gennaio (con +40 positivi giornalieri) tornano a crescere i contagi a Mondragone, ex zona rossa del Casertano. Sono 33 i positivi giornalieri in città (43 invece i guariti) stando ai dati forniti dalla Asl di Caserta. Gli attuali contagiati sono 205, che fanno di Mondragone la seconda città con il più alto numero di positivi della provincia dopo Maddaloni.

Il precedente

Mondragone era diventata zona rossa dopo un focolaio sviluppatosi fra la comunità bulgara nei palazzi ‘ex Cirio’. Tutto partì da una donna incinta ed asintomatica con la positività accertata in ospedale. Poco alla volta i positivi furono decine e si decise di chiudere l’area delle palazzine.