Una donna di 45 anni si è lanciata dal balcone di casa per sfuggire agli infermieri. In mattinata, la signora doveva essere sottoposta al trattamento sanitario obbligatorio. Alla vista degli operatori sanitari però, la quarantacinquenne, affetta da disturbi mentali, ha tentato di scappare, e si è gettata nel vuoto. L’impatto con l’asfalto è stato violentissimo. Fortunatamente però, la donna abitava al primo piano del palazzo di via Matese a Piedimeonte, in cui si è consumata la triste vicenda. Gli operatori del 118, increduli per quanto accaduto, hanno immediatamente trasportato la 45enne presso l’ospedale della città. Le condizioni della donna restano gravissime: ora si trova in prognosi riservata.

Le ferite

Il forte impatto con il manto stradale, ha provocato alla donna un trauma cranico e diverse fratture. In passato, la signora era stata in cura presso il centro di igiene mentale.