Antonio Campanile è un disoccupato ormai disperato e si è deciso a mettere in vendita il suo rene con un annuncio choc apparso su Facebook. Una storia terribile che arriva da Recale, nel Casertano. L’uomo avrebbe prima minacciato il suicidio, poi ha smesso di mangiare perché non dispone delle risorse economiche per il cibo.

La sua storia

L’uomo è l’ex operaio di una ditta televisiva casertana, finito sul lastrico dopo il licenziamento. “Prendevo solo 600 euro al mese, ma mi bastavano per tirare avanti”, ha raccontato a Pino Grazioli, l’editore televisivo che ha deciso di riportare la sua storia in un filmato sui social network. Una storia di disperazione e miseria che ha scosso l’intera comunità recalese.