«Dolcissima amica mia Anna Fogliamanzillo, te la ricordi? La nostra prima foto insieme incontrate per caso per strada a Castellammare e poi abbiamo proseguito insieme. Mi dicesti: “dove andiamo? – ti risposi n un posto speciale che vado quando voglio stare tranquilla e li ci mettemmo a chiacchierare». Comincia così il post strappalacrime di Rosanna Annunziata, amica di bici di Anna Fogliamanzillo, la mamma 37enne investita e uccisa da un pirata della strada ad Agerola.

Rosanna continua: «Ieri sera vi volevo convincere a stare con noi in zona, mannaggia a me perché non ho insistito di più. E poi stamattina la tragica notizia. Avevamo tanti progetti Anna, tutte insieme, donne, mamme e mogli combattenti che riuscivano a conciliare tutto. Ci penso e sembra un incubo come si può perdere la vita così. Sarai sempre nel nostro W-team bbike, la tua presenza la sentiremo ne sono sicura perché ci accompagnerai in tutto quello che abbiamo iniziato insieme».