Effettuata ieri nei Comuni di Afragola e Aversa gli «Action day», dunque un’operazione contro i veleni. Una operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali. Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti di utenze domestiche, industriali e agricole. Tutto mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione stabilita con il coordinamento della prefettura di Napoli e Caserta. Coinvolte le due questure e con le altre forze di polizia delle province, in base alla programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della cabina di regia Terra dei Fuochi.

Uomini e mezzi

Sono entrati in azione 31 equipaggi per un totale di 77 unità interforze che tra le altre attività hanno presidiato con posti di blocco mobili le vie di accesso alle località. Presidio ai siti in cui abitualmente sono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti, dunque sotto osservazione. Controllate 10 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 5 sequestrate, 130 persone identificate, di cui 17 denunciate tra lavoratori irregolari rei di illeciti ambientali. Nove sanzionate, 79 veicoli controllati, un sanzionato, circa 2510 mq di aree sequestrate, quindi un bilancio importante. Circa 1.520 mc di rifiuti speciali non pericolosi sequestrati ed oltre 40.660,66 euro di sanzioni comminate.