Il 31 si avvicina e le forze dell’ordine iniziano a setacciare ville e abitazioni lontane dai centri abitati. Obiettivo: evitare che diventino teatro per veglioni clandestini di giovani e giovanissimi pronti a violare le norme anti-contagio. Controlli anche sul web, dove i gruppi Telegram e WhatsApp sono i veicoli preferiti per l’organizzazione di eventi. Succede anche a Napoli e provincia dove i controlli sono intensificati.

Un fenomeno che riguarda tutta Italia e che vede particolari controlli soprattutto nelle località turistiche laddove insistono baite, dunque luoghi isolati per i Veglioni clandestini di Capodanno. Difficile riuscire ad evitare tutte le feste.