Dopo l’arresto intervenuto soli 2 giorni fa per aver rinvenuto all’interno della sua abitazione, a Torre Annunziata, una pistola calibro 7,65 con 8 cartucce all’interno e perfettamente funzionante e pronta per l’uso, oggi il Gip di Torre Annunziata la tesi sostenuta dal legale di C. S., l’avvocato Antonio Iorio del Foro di Torre Annunziata. Secondo il legale del 26enne, il pericolo di reiterazione dei reati può essere salvaguardato con la meno afflittiva misura degli arresti domiciliari, ed in ossequio al principio di adeguatezza, proporzionalità e minor sacrificio possibile.

C. S. esce quindi dopo soli 2 giorni dal carcere di Poggioreale e continuerà ad espiare la pena agli arresti domiciliari proprio nella medesima abitazione di Torre Annunziata dove è stata rinvenuta l’arma.