Li hanno sorpresi grazie al sistema di videosorveglianza e denunciati. I carabinieri a Pompei sono intervenuti dopo una segnalazione del personale del parco archeologico e hanno trovato un uomo di 30 anni e la sua fidanzata di 22 anni che avevano scavalcato la recinzione del sito archeologico, bloccandoli.

I due devono ora rispondere di invasione di terreni ed edifici. Probabilmente, scavalcando in orario di chiusura, hanno provato a cercare un po’ d’intimità in un luogo magico. Un tentativo in una cornice però vietata e che i due pagheranno per adesso con un’accusa di reato.