A partire da ieri nella città delle fabbriche le aziende messe in ginocchio dalla crisi economica del Coronavirus potranno richiedere al comune un contributo a fondo perduto. È il bando indetto dall’amministrazione del sindaco Gianluca Del Mastro. Su proposta dell’assessore al commercio, Domenico La Gatta, ha voluto dare un po’ di respiro a chi fa impresa. La somma stanziata per questo intervento è di 340mila euro, i contributi, a fondo perduto.

I requisiti

Soldi erogati fino ad esaurimento dei fondi messi a disposizione. Gli imprenditori dovranno inoltrare la richiesta al comune entro il 7 gennaio 2021, ma dovranno avere determinati requisiti. Tra i titoli di preferenza per beneficiare del sostegno economico “non avere una pendenza tributaria 2019 nei confronti del Comune di Pomigliano d’Arco. Tuti devono inoltre risultare negli elenchi Tari 2019.

Il segnale

I commercianti che hanno subito perdite ed attività produttive, e che sono state chiuse a causa del Covid potranno beneficiare di questa manovra economica importante per un territorio come Pomigliano d’Arco. «Segnale di forte vicinanza da parte dell’amministrazione nei confronti dei commercianti danneggiati da questa crisi epidemiologica. – dice il vice sindaco Eduardo Riccio – Sforzo enorme per venire incontro alle esigenze delle attività produttive del territorio».