Pistola carica per difendere la piazza di spaccio. Proseguono i controlli al Piano Napoli di Boscoreale, dove all’alba del 30 novembre scorso sono stati esplosi colpi di pistola contro la casa di una coppia di pregiudicati. Per tutta la serata di mercoledì, i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, guidati dal maggiore Simone Rinaldi e insieme ai colleghi del Reggimento Campania e del nucleo cinofili di Sarno, hanno passato al setaccio il rione di edilizia popolare di Boscoreale in una maxi operazione ad “alto impatto”. I carabinieri hanno effettuato diverse perquisizioni a casa di pregiudicati, alcuni dei quali ristretti agli arresti domiciliari, posti di blocco e controlli in tutto il rione Piano Napoli. Nell’androne di un palazzo all’isolato 12 è stata trovata una pistola semiautomatica Walther PK380 con 4 proiettili nel caricatore.

Accanto all’arma, che aveva matricola abrasa ed era perfettamente funzionante, sono stati trovati 26 grammi di marijuana in dosi, 5,8 grammi di cocaina e un bilancino di precisione per confezionare le dosi. Inoltre, è stata anche ritrovata una Fiat Panda risultata rubata appena 24 ore prima a Torre Annunziata. Denunciato, infine, un 32enne pregiudicato che era evaso dai domiciliari: era in strada in compagnia di altri due pregiudicati.