Il terremoto giudiziario che ha colpito il Comune di Torre Annunziata, con l’arresto del dirigente dell’ufficio Tecnico Nunzio Ariano, ha i suoi riflessi anche sull’attivita’ politica della citta’ vesuviana. La Guardia di Finanza ha sorpreso il dirigente dopo avere intascato una tangente da 10.000 euro in relazione ai lavori anticovid in un istituto comprensivo. Il sindaco Vincenzo Ascione ha quindi firmato il decreto di azzeramento della giunta municipale.

Le motivazioni

Queste le motivazioni addotte, in una nota, dal primo cittadino. ”Alla luce di quanto accaduto, era doveroso assumere, in piena condivisione con le forze di maggioranza, decisioni politico-amministrative importanti. Lo scopo è ristabilire un clima di serenita’ ed affrontare le importanti sfide future fino alla conclusione del mio mandato”. ”Ringrazio gli assessori – conclude il sindaco Ascione – che sino ad ora mi hanno affiancato e supportato nell’azione di governo della citta”’.