Non ci saranno quest’anno nelle strade di Napoli le tradizionali luminarie natalizie. Il Comune di Napoli ha infatti deciso, visto il momento difficile che la citta’ sta vivendo a causa della crisi sanitaria, sociale ed economica legata all’epidemia da Covid, di illuminare un monumento, un palazzo, un luogo simbolo in ogni quartiere e di destinare le risorse per le luminarie a iniziative di solidarieta’.

“Le risorse che tradizionalmente abbiamo sempre destinato a luminarie e ai fuochi d’artificio a Castel dell’Ovo – ha detto il sindaco Luigi de Magistris, a Radio Crc – le useremo per realizzare iniziative solidali in tutti i quartieri. Daremo messaggi di un Natale che e’ soprattutto solidarieta’, amore, nativita’: valori che sono stati un po’ smarriti nel corso degli anni a causa del frenetico consumismo universale. E’ giusto – ha concluso – che quest’anno ci sia un Natale all’insegna del calore familiare, umano, della sobrieta’ e dell’attenzione nell’utilizzare le poche risorse economiche a disposizione”.