Home Cronaca La 15enne giù dall’ottavo piano a Napoli: aveva appena preso un brutto...

La 15enne giù dall’ottavo piano a Napoli: aveva appena preso un brutto voto in matematica

Quindici anni compiuti a settembre, Marianna è una studentessa seria, attenta, disponibile con i compagni e destinataria di premi scolastici alla narrativa quando frequentava la scuola media Belvedere; insomma un’adolescente senza grilli per la testa e senza nemmeno problemi che possano indirizzare le indagini degli agenti, accorsi ieri mattina in via Pigna, verso un tentativo estremo e disperato di togliersi la vita. I fatti svoltisi ieri mattina poco dopo le 11, in un appartamento vomerese di via Pigna, dove Marianna vive con i genitori, sono al momento al vaglio degli investigatori. La ragazza era in camera sua, al computer, facendo lezione – frequenta la seconda classe al liceo Alberti – quando improvvisamente esce dalla stanza e incrociando la mamma le dice: «Ho preso un brutto voto in matematica, esco sul balcone a prendere una boccata d’aria». Quello che davvero è accaduto fuori a quel balcone lo sa solo Marianna. Fatto è che la ragazza è volata giù dall’ottavo piano. Un vicino di casa affacciandosi alla finestra in quel preciso momento ha visto cadere un corpicino e ha immediatamente avvertito il 118, ma non ha saputo dire altro in merito alla caduta. I medici dell’ambulanza hanno trovato la ragazza esanime ma viva. La caduta è stata attutita dalle corde per il bucato stese fra i balconi. A sirene spiegate l’hanno portata al Cardarelli dove i medici l’hanno intubata riscontrandole fratture a collo, bacino e clavicole e gravi danni alle articolazioni; dovrà essere sottoposta a un intervento chirurgico d’urgenza, ed anche se è in imminente pericolo di vita, le speranze che possa farcela sono concrete.

Nell’abitazione sono arrivati anche gli agenti della Scientifica che hanno escluso vi fossero altre persone con la ragazza al momento della caduta. Per cui le ipotesi sono due: un tentativo di mettere fine alla sua vita e l’incidente. Marianna, forse tramortita dal brutto voto al quale non era abituata, ha avuto un capogiro o si è sentita mancare e invece che cadere all’indietro potrebbe essersi appoggiata alla ringhiera e quindi precipitata nel vuoto. I genitori sotto choc sono riusciti a raccontare di quelle ultime battute scambiate in corridoio e a dire che la ragazza era serena, non soffriva di depressione, non frequentava alcun ragazzino – quindi niente pene d’amore – e non aveva motivo per mettere in atto un gesto disperato come quello di gettarsi dall’ottavo piano. Per cui le indagini proseguono. Nelle prossime ore verranno sentiti i professori e alcuni compagni di classe. Intanto è stato sequestrato il cellulare e il pc con il quale la ragazza si collegava per le lezioni a distanza ma anche per capire se possano esserci stati, nella vita di Marianna, atti di cyberbullismo. Con la speranza che Marianna superi l’intervento chirurgico e possa spiegare di persona cos’è accaduto ieri mattina fuori a quel balcone.

Posting....
Exit mobile version