«Come definireste la persona che ha “ormeggiato” e abbandonato questa barca sul ciglio di una strada?». A porre la domanda è il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto che invita i concittadini a indignarsi. E la cosa ha davvero dell’incredibile. «Oggi – prosegue verrà prelevata a spese della comunità, ovvero con i soldi di tutti noi. Perché questa persona ha addirittura abraso la matricola del carrello per evitare di essere rintracciato; e magari adesso sta davanti ad una tastiera a criticare e lamentarsi perché la città è sporca. Vergognati! E sappi che stiamo controllando tutte le telecamere a disposizione per beccarti. Mi auguro che gli Ercolanesi si indignino davanti a questi comportamenti che condannano la nostra città e rubano a tutti un pezzo di futuro e di dignità».

Aspettandosi critiche, poi, il sindaco dice: «Mi aspetto che in tanti, sotto questo post, criticheranno l’assenza di luminarie natalizie. Rispondo sin da ora: avete ragione, mi spiace che la città non sia illuminata come desiderate; ma quest’anno abbiamo deciso di stare, con tutte le nostre risorse, accanto ai più deboli. So che non basterà, ma ci proviamo». E chiude dicendo che «se le risorse economiche comunali sono poche è anche per colpa di gente che abbandona una barca in mezzo la strada costringendo il Comune a rimuoverla a spese di tutti… giusto perché io davvero non ci posso credere che esista gente così».