Home Notizie I soliti leghisti che non cambieranno mai: “Vaccini? Se si ammala un...

I soliti leghisti che non cambieranno mai: “Vaccini? Se si ammala un lombardo vale di più”

Nel distribuire i vaccini si “deve valutare l’economia” perché “se si ammala un lombardo vale di più” come “dato di fatto” anche perché “un imprenditore lombardo paga più tasse di un cittadino laziale”. Lo ha dichiarato l’europarlamentare della Lega Angelo Ciocca nel corso del suo intervento alla trasmissione tv di Antenna 3 Lombardia nera. Ciocca si era già reso protagonista di altri episodi simili: a ottobre sostenne che Germania e Francia avevano più contagi perché “non avevano il bidet”. L’europarlamentare divenne noto nel 2018 per aver imbrattato con la scarpa il testo del discorso di Pierre Moscovici, allora commissario Ue agli Affari Economici.

”In tutta Italia e nel mondo la vita, ogni vita, è sacra e non può avere un prezzo, né distinzione sociale, geografica o economica. Aiutare, curare e proteggere tutti, a Roma e a Milano, a Palermo e a Torino, a Napoli e a Bologna, è un sacro dovere. Il resto sono sciocchezze”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini prendendo le distanze dall’eurodeputato della Lega Angelo Ciocca aveva sostenuto che il vaccino debba essere somministrato prima ai lavoratori della Lombardia e poi a quelli del Lazio.

Posting....
Exit mobile version