Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha denunciato per ricettazione due coniugi di Cercola, sequestrando oltre 177.000 euro in contanti. In particolare, i finanzieri del Gruppo di Nola, nel corso degli ordinari servizi di controllo economico del territorio, hanno fermato e perquisito il veicolo sul quale viaggiavano i due. Qui c’erano circa 2 chili di sigarette di contrabbando, e una borsa contenente 47.000 euro in contanti. Le conseguenti perquisizioni domiciliari hanno permesso di scoprire nella loro abitazione ulteriori 130.000 euro, occultati nei cassetti e negli armadi, tra i capi di abbigliamento.

Il Reddito di Cittadinanza

Si tratta di due pregiudicati, entrambi con precedenti per contrabbando, disoccupati che non sono riusciti a giustificare la detenzione di una così importante cifra. Tra l’altro soldi in contanti, sproporzionati rispetto alle potenzialità economiche del nucleo familiare. Dai successivi approfondimenti, condotti in stretta collaborazione con Inps è emerso che sono percettori del Reddito di Cittadinanza. Scattata la segnalazione all’Inps per l’avvio delle procedure finalizzate all’eventuale recupero del beneficio indebitamente già percepito, quantificato in 8.000 euro, tenuto conto che dalle loro dichiarazioni dei redditi risultavano formalmente nullatenenti.