I carabinieri della stazione Napoli Secondigliano ieri sera, poco dopo le 23, hanno denunciato per accensioni ed esplosioni pericolose un 23enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Sequestrate le 5 batterie, per un totale di 590 colpi, in possesso del ragazzo.

Nei giorni scorsi, invece, due neogenitori sono stati multati per avere fatto esplodere fuochi d’artificio subito dopo la nascita dei loro figli. Nel caso di oggi, invece, oltre alla violazione delle norme anticontagio c’è anche il possesso di fuochi illegali.