Un’altra tragedia travolge la comunità irpina e soprattutto la città di Avellino a causa del Coronavirus. Questa mattina è deceduto il noto videomaker e fotografo Massimo D’Argenio. Un lutto che ha sconvolto il capoluogo, proprio perché D’Argenio era amato e apprezzato da tanti.

Il suo è stato un calvario. D’Argenio, 54 anni, era ricoverato nella terapia intensiva del Covid Hospital dell’Azienda ospedaliera Moscati. Era arrivato al Moscati il 16 novembre scorso e il 7 dicembre era stato trasferito in terapia intensiva. Appena ieri sempre il Covid aveva provocato il decesso del ginecologo Leonardo Nargi.