Federconsumatori Poggiomarino, alla luce delle tante sollecitazioni, ha deciso di scendere in campo per porre fine allo “scempio” di Poste Italiane. “Da settimane ormai la situazione presso gli uffici postali del territorio è divenuta insostenibile ed indegna di un paese civile. File internaminabili, sportelli automatici perennemente non funzionanti, app digitali di prenotazione bloccate, servizi non garantiti. Il tutto nel più assoluto spregio della normativa antiCovid19 in materia di assembramenti dentro e fuori dalle sedi Poste Italiane. Adesso basta”.

La nota continua: “Il servizio postale rappresenta un servizio essenziale per una comunità e non può continuare ad essere gestito in modo così approssimativo. Ecco perché Federconsumatori Poggiomarino inizia la sua battaglia per un’azione collettiva al fianco dei cittadini. Per esprimere il proprio dissenso e richiedere il rispetto dei diritti fondamentali di ogni consumatore. Vi invitiamo a compilare il modello sottostante, a sottoscriverlo ed a inviarlo all’indirizzo e-mail federpoggiomarino@gmail.com. C’è bisogno dell’interessamento di tutti, organi comunali compresi, per rappresentare in modo collettivo il nostro disagio. Chiediamo interventi immediati e risolutivi per ristabilire, quantomeno, una situazione di fruibilità in condizioni di “normalità”.