Il Coronavirus fa un’altra vittima. Ieri mattia è deceduto Gianvincenzo Castellone (nella foto), di 57 anni, per gli amici “Fiffi”. L’uomo, di Villaricca è finito all’ospedale Cotugno di Napoli dove era ricoverato da due settimane nel reparto di terapia intensiva, dopo aver riscontrato la positività al Covid. La morte di Gianvincenzo getta nello sconforto quanti lo conoscevano. Orafo di professione, molto noto in città era sposato con Teresa e lascia due figli. Gianvincenzo aveva una vita normale, non soffriva di patologie particolari. Unico problema: un piccolo foro a un polmone causato da un incidente stradale avvenuto qualche anno fa. Il 25 novembre scorso il ricovero dopo aver scoperto la positività al Covid. Una vera doccia fredda.

Sempre attento e rispettoso delle regole. Anche sulla pagina Facebook l’appello a rimanere a casa. Dopo un giorno di terapia sub-intensiva, le condizioni del 57enne sono peggiorate. Da qui il passaggio alla terapia intensiva. La morte del commerciante ed artigiano lascia un vuoto in quanti lo conoscevano e ne apprezzavano le qualità umane. «Ancora una perdita per la nostra comunità. Ci uniamo al dolore della famiglia Castellone per la perdita di Gianvincenzo Castellone. Che la terra ti sia lieve», esprime con commozione la pagina Facebook “Villaricca Futura”.