Per un bilancio “aspettiamo a farlo quando usciremo da questa pandemia”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in occasione della conferenza stampa di fine anno. Il riferimento è a proposito dei dati relativi al numero dei morti, al calo dell’economia, alle restrizioni delle libertà, garantendo comunque che da parte del governo ci sarà sempre il “massimo impegno”. Sulle “misure restrittive sono dappertutto” – dice – e in alcuni Paesi sono anche più severe. Poi il vaccino: “Così riusciremo ad allentare prima del previsto le restrizioni, per aprile molte cose dovrebbero andare meglio”.

Pandemia e mortalità

Sul primo punto il premier ha ricordato il dato italiano sulla “popolazione più anziana d’Europa, dopo il Giappone del mondo”. Per quanto riguarda invece i problemi economici, Conte ha ricordato come l’Italia sia stata “il primo Paese occidentale in cui è scoppiata la pandemia” e quindi ad elaborare un piano per la pandemia.