«Abbiamo pubblicato, bruciando i tempi e primo fra i Comuni medi e grandi del Paese, l’elenco dei cittadini ammessi e non ammessi sul sito istituzionale del Comune di Napoli. Ad ognuno degli ammessi arriverà nelle prossime ore la comunicazione con il relativo pin e le istruzioni da seguire. Anche ai non ammessi arriverà comunicazione e motivazione di esclusione». Così il Sindaco Luigi de Magistris commenta la pubblicazione degli elenchi dei richiedenti il bonus alimentare.

Le richieste

Su 46.316 richiedenti, sono stati ammessi 40.031 nuclei mentre sono 6.285 i non ammessi. Tra i motivi di esclusione, risulta prevalente il fatto di essere percettore di reddito di cittadinanza. Ma solo con componenti familiari inferiori a tre, e la non residenza o status equiparabile. È possibile comunque avanzare ricorso agli indirizzi mail indicati nella comunicazione stessa.

Le reazioni

«Siamo particolarmente orgogliosi – proseguono – di aver proceduto in modo rapido, equo e trasparente, migliorando la procedura attivata a marzo, per essere sempre più vicini ai cittadini più fragili. E siamo stati e saremo ancora più vigili per evitare che chi non ha i requisiti, tenti comunque di ottenere il beneficio. Abbiamo deciso di sporgere già denuncia verso 27 persone e chiunque intenda o provi a raggirare un sistema che è, nella sua semplicità, una piattaforma di giustizia e uguaglianza – continuano il primo cittadino e i due assessori – Napoli ha un grande cuore e l’ha sempre dimostrato in questi mesi di pandemia, mai sottraendosi a nessuna richiesta di aiuto e dicendo  a voce alta al Governo quanto siano importanti i sostegni di welfare a chi meno o nulla ha».