Domenica mattina ha aperto il bar, ignorando che si trovava ancora in zona rossa per il decreto anti Covid. Una barista di Vitulazio multata dai Carabinieri si è incatenata il giorno dopo davanti alla sua attività occupando la strada. I fatti nel comune Casertano, con l’eco giunto in tutta Italia dove non si era mai verificata una simile protesta.

La titolare di un bar sito in via Roma, dopo aver ricevuto una sanzione da parte dei militari dell’Arma per aver violato le disposizioni governative in materia di contrasto al coronavirus, si è praticamente incatenata ad un palo della segnaletica verticale ed ha occupato la strada con bidoni della differenziata e striscioni di protesta tra cui uno con su scritto: “La Repubblica riconosce il diritto al lavoro e promuove le condizioni” (articolo 4 della Costituzione Italiana).