Aperto al traffico il nuovo svincolo di Angri, in provincia di Salerno, collegamento diretto tra la strada statale 268 del Vesuvio e l’autostrada A3 Napoli-Salerno. Un investimento complessivo di 52 milioni di euro, prevalentemente facenti capo a fondi Por Campania-Fesr. In parte a valere sulle risorse liberate del Por Campania 2000-2006 e sul Contratto di Programma Mit-Anas. Gli interventi di realizzazione, eseguiti da Anas (Gruppo FS Italiane), rientrano infatti nel cosiddetto Grande Progetto Statale 268 di Anas e Regione Campania. Piano nato allo scopo di potenziare e ampliare un’arteria stradale che si configura quale principale via di fuga in caso di emergenza, per eventuali eventi legati alla attivita’ vulcanica e sismica del territorio.

La ministra

“Il nuovo svincolo di Angri – ha dichiarato la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli – e’ uno snodo strategico per la viabilita’ non solo della Campania.  Rappresenta un altro tassello per potenziare la mobilita’ del Paese. E’ continuo l’impegno del ministero nell’offrire all’Italia un sistema infrastrutturale efficiente, sicuro e competitivo. Anche con l’obiettivo di rilanciare l’economia attraverso investimenti in opere utili e significative per il Territorio”.