Home Articoli in Evidenza Zona arancione, la protesta del pasticciere di Somma Vesuviana: lumini e manifesto...

Zona arancione, la protesta del pasticciere di Somma Vesuviana: lumini e manifesto funebre

Protesta funebre come metafora della morte del commercio. È quella messa in atto da Carmine Carotenuto, titolare del noto bar pasticceria Royal di Somma Vesuviana. L’imprenditore ha infatti messo dei lumini sui tavolini del locale, attaccando anche dei manifesti listati a lutto. Tutto, chiaramente, per il Decreto del Governo che dal 6 novembre chiuderà nella zona arancione in Campania bar, ristoranti ed altri locali consentendo solo asporto e delivery.

Una provocazione, così come scrive il Mattino online con il pasticciere che ha commentato: «Ringrazio i medici e gli infermieri, che stanno facendo di tutto per salvare vite umane e curarci. Purtroppo mentre loro si impegnano, l’economia è in ginocchio perché nessuno ha pensato a trovare il modo di farci continuare a lavorare. È una vergogna, di questo passo in tanti saranno costretti a chiudere».

Exit mobile version