“La visione di folle a Napoli, zona rossa fra l’altro”, quindi classificata al momento come ad alto rischio per Covid-19, “fa molto rattristare. Innanzitutto perché stare così ammassati sicuramente ha favorito delle infezioni e dei contagi”. Lo dichiara la microbiologa dell’ospedale Sacco di Milano Maria Rita Gismondo, commentando le immagini arrivate dal capoluogo campano dopo la morte di Diego Armando Maradona.

“Dall’altro lato – riflette la direttrice del Laboratorio di Microbiologia clinica, Virologia e Diagnostica delle bioemergenze del Sacco – assistere a una trasgressione tale e plateale di quelle che sono le misure indicate dal Governo, rattrista in quanto segnale di sfiducia. Perché vuol dire che ci potrebbe essere una mancanza di sensibilità anche verso altre misure nel futuro necessarie, o comunque verso dei consigli, delle avvertenze istituzionali” diramate in vista delle feste di Natale, “che potrebbero essere anch’esse non ascoltate e trasgredite”.