“Essere medico mi ha aiutato tantissimo sul comportamento corretto da avere come sindaco. Siamo stati precursori su come usare la mascherina o il divieto di assembramento in strada”. Lo ha dichiarato il sindaco di Frattamaggiore Marco Antonio Del Prete a Radio Crc. Sulla situazione Covid il sindaco spiega: “In questi giorni stiamo ricevendo notizie di molti guariti dall’Asl. Qui l’andamento era in linea con quello regionale e nazionale superando anche i 300 positivi. Oggi sono 267, 170 i guariti. I positivi totali nella seconda ondata hanno superato i 400. Frattamaggiore riceve molte persone dai Comuni vicini essendo una città di servizi ma grazie ai costanti colloqui e azioni con l’Asl siamo riusciti a contenere questa nuova ondata”.

Sulla decisione di vietare ai minori di uscire da soli Del Prete puntualizza: “Siamo una città anche di movida e ho notato che con le scuole chiuse sulle nostre strade si riversano ragazzini spensierati che non indossano la mascherina. Allora ho deciso di adottare questa ordinanza, devono divertirsi ma farlo con sicurezza e chiedo una mano ai genitori”. Inoltre sostiene che un secondo lockdown sarebbe “deleterio più del primo” perché “molti non si sono ripresi dopo marzo ma le mezze misure non servono, se ci comportiamo bene ok ma, se il sistema sanitario va al collasso, il Governo deve e può prendere azioni serie”.