Scatta il divieto di fumare per strada a Francolise, comune del Casertano dove si contano 53 persone attualmente positive al Coronavirus. Lo ha deciso con ordinanza il sindaco Gaetano Tessitore, contagiato dal Covid nella prima ondata della primavera scorsa. Tessitore, nel tentativo di frenare la diffusione del virus, e assicurare il rispetto dell’obbligo di indossare “in modo corretto” le mascherine, ha stabilito che “nelle aree pubbliche o aperte al pubblico del territorio cittadino di Francolise, in tutte le ore del giorno, e’ fatto divieto assoluto di fumare, data l’incompatibilita’ di tale azione con l’uso della mascherina. Il divieto – specifica l’ordinanza – e’ esteso all’utilizzo di qualsiasi strumento per il fumo, compresa la sigaretta elettronica”.

Nel provvedimento, Tessitore, che e’ medico, spiega anche che la mascherina “deve essere indossata correttamente, ovvero deve coprire dal mento al di sopra del naso: un utilizzo non corretto della mascherina, come ad esempio tenerla sotto il mento o lasciando scoperto il naso, equivale a non indossarla e configura inottemperanza alle prescrizioni imposte per contenere il diffondersi dell’emergenza epidemiologica”. L’ordinanza dispone inoltre la chiusura delle piazze dopo le 18, e il divieto, dalla stessa ora, per i minori di uscire a meno che non siano accompagnati.