Ancora una vittima a Torre del Greco, è la terza in una settimana dopo quella del medico-diacono Mirco Regazzon e di un 76enne. Stavolta, come annunciato dal sindaco Giovanni Palomba, è deceduto un uomo di 86 anni che risultato positivo al Covid si è aggravato in pochissimo tempo fino al ricovero in ospedale dove ha perso la vita. Nella giornata di ieri sono rilevate 41 guarigioni. Certificati anche 51 ulteriori casi di positività al Covid, di cui 2 ospedalizzati e i restanti 49 in forma asintomatica. È quanto comunicato dal Centro Operativo Comunale – dopo il consueto aggiornamento serale con i Responsabili sanitari dell’​ASL Napoli 3 Sud​ e con l’​Unità di Crisi Regionale – che conferma l’isolamento domiciliare per i 49 soggetti asintomatici.

Continua, così, a mutare il bilancio di attività del Coc, con Torre del Greco che raggiunge 23 decessi. «Esprimo massima vicinanza – le parole del sindaco Giovanni Palomba – alla famiglia del nostro concittadino scomparso. Il mio sincero cordoglio, unito a quello dell’intera città, ai figli e alla consorte. Prosegue, nel frattempo, l’ulteriore attività di screening ​ dei tamponi di già praticati sul territorio comunale e ancora al vaglio delle indagini di laboratorio. Istituito, inoltre, dall’Asl, un ulteriore numero verde al quale è possibile rivolgersi – tutti i giorni – dalle ore 8.00 alle ore 20.00: è l’800936630».