Nuova ordinanza restrittiva del sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, che chiude alle 20 altri attività e dà ulteriori limiti anche ai bar, locali e ristoranti in particolare nei prefestivi e festivi. Ecco le nuove regole in città dove i contagi continuano a salire giorno dopo giorno.

la chiusura dalle ore 20:00 alle ore 5:00 del giorno seguente, di tutti i distributori automatici di alimenti e bevande presenti sul territorio comunale, fatta eccezione per le c.d. “casette dell’acqua”, i distributori automatici presenti presso le farmacie e parafarmacie nonché quelli presso tabaccai per i soli prodotti del monopolio di Stato e non alimentari; a tutti gli esercenti di sanificare i propri locali esponendo con cadenza settimanale all’esterno dell’attività, in modo ben visibile, la documentazione attestante l’avvenuta sanificazione ed i prodotti utilizzati;
per tutte le piccole e medie strutture di vendita, è fatto obbligo di esporre all’esterno dell’esercizio, un cartello indicante il numero massimo di avventori che possono trovarsi contemporaneamente all’interno dei locali, in base alla superficie netta calpestabile, in modo da garantire il distanziamento sociale secondo le normative vigenti; per gli esercizi commerciali che utilizzano carrelli per la spesa, igienizzare gli stessi, nonché le postazioni cassa almeno due volte al giorno; tutti gli esercenti dovranno effettuare pulizie con prodotti igienizzanti almeno una volta al giorno;
ai bar non è consentito il servizio ai tavoli nei giorni prefestivi e festivi; per tutti gli esercizi di ristorazione e bar, non è consentito trasmettere e far assistere al pubblico le competizioni sportive sui monitor; agli amministratori dei condomini di provvedere, con cadenza mensile alla sanificazione degli spazi ad uso comune, ed esporre in modo ben visibile all’ingresso, la documentazione attestante l’avvenuta sanificazione degli stessi ed i prodotti utilizzati; nei condomini è obbligatoria la sanificazione degli spazi di uso comune qualora siano accertati casi di condomini positivi al Covid 19.
Restano chiusi il mercato settimanale, Piazza Europa, Biblioteca Comunale “Raffaele D’Avino” ed il cimitero comunale salvo apertura per operazioni indifferibili e urgenti. Continua la sospensione delle attività didattiche in presenza, per tutte le Scuole di ogni ordine e grado. Prorogata la sospensione delle attività di Circoli Ludici e ricreativi.
Prorogato il divieto di forme di aggregazione e/o riunioni, al chiuso e all’aperto, anche connesse ad eventi celebrativi, che si svolgano in forma di corteo (ad esempio cortei funebri) e comunque non in forma statica e con postazioni fisse; le stesse sono limitate ai soli familiari congiunti dei de cuius.