Un’ambulanza, con a bordo due infermieri ed un medico, che sta lavorando per 12 ore al giorno da mercoledì scorso, garantendo assistenza grazie ad un numero verde collegato ad una sala operativa ubicata direttamente in municipio. “Dalla sua partenza – ha detto il sindaco Salvatore Di Sarno – il presidio sanitario istituito dalla mia Amministrazione per essere con la gente di Somma Vesuviana, ha effettuato circa una quarantina di interventi e non pochi sono stati i codici rossi. Abbiamo salvato soprattutto persone anziane non solo dall’abbandono, ma anche facendoli ricoverare in ospedale quando si presentava una situazione seria”. Il servizio, attivo dalle 12 alle 24, e’ stato da subito molto richiesto dai cittadini sommesi positivi al Covid. I medici e gli infermieri che si sono alternati nel servizio, hanno toccato con mano la paura e la disperazione dei contagiati con sintomi piu’ evidenti, ma anche il senso di solitudine e di preoccupazione di tanti altri.

“Ringrazio i medici volontari – ha concluso Di Sarno – i soccorritori, gli autisti dell’ambulanza che stanno garantendo questo servizio essenziale e gratuito per la cittadinanza, portando una carezza, un sostegno sanitario ed anche morale ai malati e ai loro familiari. Questi volontari hanno salvato vite umane e stanno continuando a farlo. E’ cosi’ che un’Amministrazione puo’ essere in mezzo ai cittadini, con atti concreti”.